Entra
Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.a. in Liquidazione Coatta Amministrativa Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.a. in Liquidazione Coatta Amministrativa
 

Genova 31 maggio 2018 - Insinuazioni tardive ai sensi dell’art. 256 CAP

(Integrazione comunicato del 15 febbraio 2018)

Il commissario di Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa rende noto che, in attesa della definizione del processo competitivo inteso alla selezione della migliore offerta di intervento nella procedura in qualità di assuntore del concordato (art. 262 cod.ass.), ed impregiudicate le successive determinazioni degli organi della procedura e dell'autorità vigilante (IVASS), i creditori che vi abbiano interesse hanno tuttora facoltà di proporre eventuali insinuazioni tardive mediante deposito nella cancelleria del Tribunale di Genova.

Tale facoltà sussiste sino al momento in cui venga formalizzata ed autorizzata una proposta vincolante di assunzione del concordato.

Il commissario liquidatore
avv. Andrea Grosso

 

Genova 3 Maggio 2018 - INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL’INTERVENTO NELLA PROCEDURA IN QUALITA’ DI ASSUNTORE DEL CONCORDATO

PREMESSO CHE 

  • Con D.M. 28 luglio 2011 il Ministro dello Sviluppo Economico ha disposto, su proposta dell’Isvap, la revoca dell’autorizzazione all’esercizio delle attività in tutti rami e la sottoposizione di Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a. a liquidazione coatta amministrativa ai sensi dell’art. 245 d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209 (“Codice delle Assicurazioni”); 

  • Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa (“Faro” o “Procedura”) ha ricevuto una manifestazione di interesse non vincolante, da parte di un terzo, all’intervento nella procedura di liquidazione coatta amministrativa in qualità di assuntore del concordato ai sensi dell’art. 262, d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209;

  • L’esposizione dello stato passivo di Faro per indennizzi assicurativi risulta prevalentemente concentrata nei rischi da responsabilità civile medica ammessi in stato passivo, secondo le attuali evidenze, per un importo pari ad € 39.967.196,83 in via definitiva ed € 957.896.644,56 in via condizionata, ai sensi dell’art. 96, 2° comma, n. 1, l.f., oltre ad € 23.704.861,93 in via definitiva ed € 113.854.568,47 in via condizionata per rischi relativi ad altri rami danni (diversi da r.c. auto) e ad ulteriori accantonamenti per tardive ed opposizioni pendenti;

  • Per quanto concerne l’attivo della Procedura e per ogni ulteriore informazione le parti interessate possono consultare l’informativa ai creditori ai sensi dell’art. 23 Reg. IVASS 17 dicembre 2013, n.4, pubblicata nel Bollettino dell’IVASS; 

  • Nel contesto della riferita manifestazione di interesse non vincolante il commissario liquidatore ha deciso di avviare un processo competitivo inteso alla sollecitazione di eventuali ulteriori manifestazioni di interesse all’intervento nella procedura in qualità di assuntore del concordato, riservato a soggetti di comprovata solidità patrimoniale e che corredino il programma con la previsione di una struttura organizzativa e professionale in possesso di competenze specifiche nel settore dell’assicurazione medica che possa essere di ausilio agli enti assicurati nella gestione e nella definizione dei sinistri. 

TUTTO CIÒ PREMESSO  

Faro invita le parti interessate a presentare una manifestazione di interesse per partecipare al processo competitivo di individuazione del soggetto che interverrà nella procedura di liquidazione coatta amministrativa in qualità di assuntore del concordato. 

Il procedimento sarà strutturato nelle seguenti fasi:  

1) Fase preliminare. I soggetti che fossero interessati a partecipare al procedimento dovranno inviare una manifestazione di interesse scritta entro il 30 maggio 2018 nella quale, in particolare, dovranno altresì dichiarare di accettare i termini di cui al presente invito (“Invito”) e sottoscrivere successivamente un impegno di riservatezza nei confronti di Faro; il testo di tale impegno sarà inviato dalla Procedura ai soggetti interessati, a seguito del ricevimento della suddetta manifestazione di interesse;  

2)    Fase di pre-selezione. Successivamente alla sottoscrizione dell’impegno di riservatezza Faro trasmetterà ai soggetti interessati alcune informazioni sulla base delle quali sarà richiesto agli stessi di formulare un’offerta vincolante entro il 9 luglio 2018. La valutazione – e successiva selezione – dei soggetti che saranno ammessi alla successiva fase di negoziazione (non in esclusiva), verrà effettuata sulla base di diversi criteri, tra cui, a mero titolo esemplificativo: le percentuali  offerte ai creditori, la solidità patrimoniale del prospettato assuntore, la capacità di intervenire nella procedura in qualità di assuntore nei tempi previsti e di perfezionare l’operazione anche tenendo conto delle autorizzazioni necessarie; la struttura organizzativa e professionale dotata di specifiche competenze tecnico-assicurative nel settore della responsabilità civile medica, che possa essere di ausilio agli enti assicurati (strutture pubbliche e case di cura private) nella gestione e nella definizione dei sinistri, nonché nel processo di smontamento delle riserve e nel correlativo pagamento della percentuale offerta ai creditori; la finalizzazione di precedenti analoghe operazioni in campo assicurativo, tale da corroborare la capacità tecnica di gestione delle passività; 

3)    Fase di negoziazione e selezione. Con i soggetti che dovessero essere ammessi a tale fase Faro potrà decidere a propria discrezione di avviare una fase di negoziazione, non in esclusiva, per un periodo determinato dalla Procedura, per definire al meglio i contenuti delle offerte vincolanti presentate. Il completamento dell’operazione sarà comunque soggetto all’autorizzazione ed ai pareri prescritti dall’art. 262 del Codice delle Assicurazioni. 

Le manifestazioni di interesse dovranno essere inviate a Faro a mezzo PEC all’indirizzo farolca@pec.faroass.it, oppure a mezzo corriere/raccomandata a/r all’indirizzo piazza Piccapietra 73/1 16121 Genova – c.a. Commissario Liquidatore. Secondo le modalità sopra descritte, le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro e non oltre le ore 16.00 CET del 30 maggio 2018, unitamente ad ogni utile informazione che ne consenta la valutazione al fine di avviare l’eventuale partecipazione alla fase di negoziazione e selezione, includendo in particolare la seguente documentazione ed informativa: 

1.    Le informazioni necessarie alla compiuta identificazione del soggetto interessato; 

2.    L’indicazione dei recapiti presso i quali il soggetto che manifesta interesse intende ricevere ogni comunicazione relativa al procedimento competitivo, ivi incluso un indirizzo di fax e posta elettronica; 

3.    Un’attestazione circa la piena conoscenza, anche all’esito di valutazioni effettuate con i propri consulenti, delle disposizioni legislative e regolamentari applicabili ai fini dell’intervento nella procedura in qualità di assuntore; 

4.  La capacità patrimoniale idonea a garantire il corretto e puntuale adempimento del concordato; 

5. Ogni informazione utile a dare evidenza dell’attività svolta dal soggetto che manifesta interesse e della sua capacità di intervenire nella procedura in qualità di assuntore dei passivi assicurativi e non tecnici di Faro. 

Nel procedimento competitivo Faro si riserva di farsi assistere per le pertinenti valutazioni attuariali e di congruità delle offerte presentate da apposito advisor in corso di selezione. 

Ciascun potenziale interessato sosterrà i costi relativi alla propria partecipazione al procedimento competitivo ivi inclusi gli onorari ed il rimborso spese in favore dei propri consulenti legali e finanziari. La pubblicazione del presente Invito, nonché la ricezione di manifestazioni di interesse e/o di offerte vincolanti da parte di Faro, non comportano alcun obbligo o impegno di Faro e del suo commissario a dar corso al procedimento competitivo, né a proseguire lo stesso, né a qualsivoglia ulteriore obbligo nei confronti di soggetti che manifesteranno interesse e/o futuri offerenti.  

Faro si riserva la facoltà di recedere, in qualsiasi momento, dal procedimento competitivo o di sospenderne, interromperne e/o modificarne i termini e le condizioni (in qualsiasi fase dello stesso), senza che i soggetti che hanno manifestato interesse e/o gli offerenti possano avanzare nei confronti di Faro alcuna pretesa a titolo di rimborso, risarcimento e/o di indennizzo, né ad alcun titolo, anche relativamente ai costi sostenuti per la partecipazione al procedimento. 

Il presente Invito non costituisce un invito ad offrire, né un’offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 cod. civ., né un’offerta al pubblico ai sensi degli artt. 94 e segg. del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58.  

Il presente Invito è regolato dalla legge italiana.  

Per ogni controversia relativa al, e/o derivante dal, presente Invito sarà competente in via esclusiva il Tribunale di Genova. 

Il commissario liquidatore
avv. Andrea Grosso

 
Genova 12 Aprile 2018 - CREDITORI PER IMPORTO RICONOSCIUTO IN SEDE DI RIPARTO PARZIALE PARI O INFERIORE A 50,00 EURO

Il commissario informa che i creditori per importo riconosciuto in sede di riparto parziale di ammontare pari o inferiore a 50,00 Euro, che non riceveranno alcuna comunicazione per evitare costi non proporzionati, come già reso noto nel precedente comunicato del 5 aprile 2018, avranno comunque la possibilità di consultare il primo piano di riparto parziale, comprensivo di tutti gli allegati di dettaglio, richiedendo le credenziali di accesso all'area riservata ai creditori mediante invio di apposita email all'indirizzo richieste@faroass.it

Il commissario liquidatore
avv. Andrea Grosso

 
Genova 5 Aprile 2018 - AVVISO DI DEPOSITO DEL PRIMO PIANO DI RIPARTO PARZIALE

        IN FAVORE DEI CREDITORI AVENTI DIRITTO AD INDENNIZZI PER SINISTRI

(art. 258, 4° comma, lett. a), d.lgs 209/2005)

Si rende noto che, in conformità dell’autorizzazione rilasciata dall’IVASS in data 15 febbraio 2018, è stato depositato nella cancelleria della sezione fallimentare del Tribunale di Genova, in data 5 aprile 2018, il primo piano di riparto parziale di Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa che prevede una distribuzione del 10% esclusivamente in favore dei creditori aventi diritto ad indennizzi per sinistri ammessi al passivo in via definitiva.

Del deposito verrà data notizia a tutti i creditori mediante comunicazione a mezzo pec o lettera raccomandata, laddove la casella di posta elettronica certificata non sia disponibile, con contestuale invito, in tale ultimo caso, a comunicare l’indirizzo pec con l’avvertenza che, in difetto, tutte le future comunicazioni relative alla procedura di Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A. in l.c.a. saranno eseguite esclusivamente mediante deposito nella cancelleria fallimentare del Tribunale di Genova.

Dell’avvenuto deposito verrà data altresì notizia mediante pubblicazione nel bollettino IVASS.

Al fine di evitare costi non proporzionati, gli importi riconosciuti in sede di riparto parziale di ammontare pari o inferiore a 50 euro sono stati accantonati e verranno corrisposti in sede di riparto finale o di successive ripartizioni. I creditori ammessi al passivo in via definitiva o condizionata, opponenti o tardivi, in cui il credito ammesso o la pretesa avanzata comporterebbe, sulla base del primo riparto parziale, la corresponsione o l’accantonamento di una somma pari o inferiore a 50 euro, non riceveranno alcuna comunicazione.

Il primo piano di riparto parziale, comprensivo di tutti gli allegati di dettaglio, è consultabile mediante accesso all’area riservata ai creditori nel sito della procedura www.faroass.it. utilizzando le credenziali di accesso che verranno fornite nella comunicazione inviata a mezzo pec ovvero lettera raccomandata.

Il commissario liquidatore
avv. Andrea Grosso

 
Genova 1 Marzo 2018 - VENDITA IN BLOCCO DI BENI MOBILI E ARREDI

           CUSTODITI NELL’IMMOBILE SITO IN CASTIGLIONE DEL LAGO – FRAZIONE POZZUOLO (PG), LOC. “LA CONTEA”.

Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa, intende avviare la vendita in blocco dei beni mobili e arredi custoditi presso l’immobile sito in Castiglione del Lago, Frazione Pozzuolo (PG), loc. “La Contea–  e descritti nel disciplinare di vendita, reperibili sul sito www.faroass.it. Il  nuovo prezzo da cui partirà la gara è pari a € 24.750,00, oltre IVA. I soggetti interessati sono invitati a far pervenire la propria offerta non inferiore al prezzo di partenza gara, a pena di inammissibilità, che dovrà essere redatta secondo il modello allegato al disciplinare di vendita entro il 15 aprile 2018.

 

Genova 15 Febbraio 2018 - PROPOSTA DI CONCORDATO

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL'INTERVENTO NELLA PROCEDURA IN QUALITA’ DI ASSUNTORE - TERMINE ACCELERATORIO PER LA PROPOSIZIONE DI INSINUAZIONI TARDIVE: 15 MAGGIO 2018

Il commissario di Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa rende noto che è pervenuta manifestazione di interesse non vincolante, da parte di un terzo, all’intervento nella procedura in qualità di assuntore del concordato (art. 262 cod.ass.).

Impregiudicate le successive determinazioni degli organi della procedura e dell'autorità vigilante (IVASS), il commissario invita i creditori, che vi abbiano interesse, a proporre eventuali insinuazioni tardive mediante deposito nella cancelleria del Tribunale di Genova, entro e non oltre il 15 Maggio 2018.

Decorso tale termine, nel caso in cui venga formalizzata ed autorizzata un proposta vincolante di assunzione del concordato, non sarà più possibile proporre insinuazioni tardive ai sensi dell'art. 256 cod.ass.

Il commissario liquidatore
avv. Andrea Grosso

 
Genova 11 Ottobre 2017 - VENDITA IN BLOCCO DI BENI MOBILI E ARREDI

           CUSTODITI NELL’IMMOBILE SITO IN CASTIGLIONE DEL LAGO – FRAZIONE POZZUOLO (PG), LOC. “LA CONTEA”.

Faro Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa, intende avviare la vendita in blocco dei beni mobili e arredi custoditi presso l’immobile sito in Castiglione del Lago, Frazione Pozzuolo (PG), loc. “La Contea–  e descritti nel disciplinare di vendita, reperibili sul sito www.faroass.it. Il  nuovo prezzo da cui partirà la gara è pari a € 60.616,00, oltre IVA, importo ridotto del 20% rispetto al prezzo base. I soggetti interessati sono invitati a far pervenire la propria offerta non inferiore al prezzo di partenza gara, a pena di inammissibilità, che dovrà essere redatta secondo il modello allegato al disciplinare di vendita.

 
Genova 25 Gennaio 2017 - Aggiornamento dello stato passivo a fronte dei decreti resi dal Tribunale di Genova a definizione di opposizioni a stato passivo e tardive - Primo riparto parziale ai creditori per indennizzi assicurativi.

Si rende noto che in vista del primo riparto parziale in favore dei creditori per indennizzi assicurativi, con diritto di soddisfazione prioritaria ai sensi dell'art. 258, 4° comma, lett. a), cod. ass., lo stato passivo verrà aggiornato recependo le risultanze dei decreti del Tribunale di Genova, pubblicati entro il 31 dicembre 2016, a definizione di opposizioni a stato passivo e tardive.
Tali operazioni di aggiornamento verranno presumibilmente ultimate entro il mese di marzo.
A seguire verrà predisposto il primo riparto parziale con le conseguenti comunicazioni di legge.

Il commissario liquidatore
avv. Andrea Grosso

 
Genova 7 Luglio 2016 - I° Atto ricognitivo

Si rende noto che in data odierna è stato depositato nella cancelleria del Tribunale di Genova, sezione fallimentare, il I° Atto ricognitivo delle variazioni dello stato passivo i cui presupposti di accadimento sono stati comunicati entro il 30 Giugno 2015.
Il I° Atto ricognitivo recepisce altresi le rinunce ai crediti comunicate entro il 30 giugno 2016.
Per la consultazione on-line del I° Atto ricognitivo delle variazioni dello stato passivo i creditori possono utilizzare le credenziali gia in loro possesso.

Il commissario liquidatore
avv. Andrea Grosso